Il culturismo o popolarmente noto come bodybuilding è uno sport per il quale non ci sono limiti di età, cioè se una persona lo pratica da più tempo, i risultati migliorano con il tempo. È un sistema di esercizi che aiuta, con l’uso degli attrezzi, ad aumentare la massa muscolare. Ma a differenza di quello che siamo abituati in altri sport che dopo aver compiuto i trent’anni, gli atleti vanno in pensione, nel culturismo non è così. Secondo quanto ci ha detto Vanja Paladin, dopo aver compiuto i trentacinque anni, i bodybuilder diventano più attraenti per il pubblico e ottengono risultati eccellenti sia nello sport che nella vita privata.

PAUSA

– Attualmente mi alleno ogni giorno, ma per quasi due anni ho preso una piccola pausa dalle competizioni perché penso che ne avevo davvero bisogno. Sono attiva nel sistema delle competizioni da quando ho compiuto dodici anni, e sono arrivato al punto in cui dovuto mettere da parte questo obbligo, un po’ per recuperarmi psichicamente. Il bodybuilding a differenza di altri sport non ha limiti di età. C’è una famosa categoria Masters in cui le persone di sessanta anni sono in competizione. Puoi vedere un bodybuilder con oltre sessant’anni in ottima forma. Questo è uno sport in cui una persona ha davvero tempo di competere. Questo è esattamente il motivo per cui non ho fretta.

LO STRESS DELLA COMPETIZIONE

– Lo stress della competizione dipende dalla personalità di una persona. C’è chi vede tutto come un problema e, d’altra parte, abbiamo persone che affrontano semplicemente ogni sfida che si presenta nella vita, sia nello sport e nel lavoro, che nella vita. Lo stress dipende da persona a persona, ma anche dal periodo in cui si trova la persona. A volte tutto è ottimale, a volte non lo è. Il numero di competizioni è crescente, così come problemi finanziari che sono sempre presenti nello sport. L’allenamento sportivo è parte della semi-professionalità e della professionalità in cui, a differenza dell’allenamento ricreativo, ci sono più infortuni perché si fanno degli sforzi enormi. Ogni anno vengono fatti nuovi record e se vuoi essere il numero uno, devi scavalcare l’ultimo record, correre, saltare, rimbalzare meglio e costantemente superare i limiti e aumenta anche il peso del raggiungimento di nuovi e migliori risultati.

I BONUS DELLO SPORT

– Nel bodybuilding, la salute è un bonus extra. È un processo che dura. Non ci si può aspettare che dopo due sessioni di allenamento sia pieni di salute. È necessario allenarsi continuamente per ottenere risultati sportivi e accanto all’allenamento si deve mangiare bene, siccome si dovrebbe tener conto su cosa si mangia in un dato periodo. Lo sport insegna ad essere disciplinati, in modo che anche quando non si ha la voglia di andare all’allenamento si va comunque perché così è giusto che sia, insegna a risolvere le sfide piuttosto che lasciarli andare, siccome nessuno lo farà al nostro posto.