Già è nota la voce peculiare da Pisino che ha conquistato il pubblico durante i famosi show “The Voice” e “A strana”. Indipendentemente dalla fama e dalla popolarità del pubblico musicale, Iva Gortan è rimasta modesta. Non si vede ancora come professionista, anche se tutti sono rimasti affascinati dalla sua esibizione con Radojka Šverko, così come dalle esibizioni con altre stelle della musica.

Abbiamo avuto l’occasione di conoscere la sua modestia durante una conversazione recente dove ci ha raccontato che la sua musica era genuinamente nei suoi geni, quali le sono le esibizioni più difficili, e quali più facili e come usa la musica come un media per comunicare con il mondo.

MUSICA NEL DNA

– Mio padre suonava vari strumenti e per qualche tempo ha suonato in spartiti, così il mio amore per la musica è nato da lui. A mia madre piaceva cantare e le piaceva la buona musica come Simple Red, mentre mio padre era in qualche modo più affezionato ai Beatles.

ESIBIZIONI PIÙ FACILI E QUELLE

– In qualche modo, ancora non mi considero un professionista, ma ho una formazione musicale di base con la quale ho gli strumenti con cui posso usare il mio talento naturale. D’altra parte, ci sono un certo numero di esempi in cui le persone senza la scuola di musica si esibiscono in un modo assolutamente perfetto nel senso musicale. Può essere strano, ma a volte è molto più difficile ed emotivamente più esigente stare davanti ad un pubblico più piccolo in un caffè. Le mie esibizioni con le grandi dive della musica croata e la performance in televisione vedo come una parte del mio lavoro e, con il tempo, sento di aver guadagnato un certo coraggio e ho reso tutto più facile. Devo ammettere che ero molto emozionata quando dovevo esibirmi con Radojka Šverko, lei è il mio grande idolo musicale. Oggi canto in televisione con l’automatismo e lo trovo molto più facile.

TUTTO AVVIENE IN UN MODO SPONTANEO

– Attualmente sto lavorando alle mie canzoni. In qualche modo mi sto aprendo verso me stessa. Scrivo sempre più spesso dei testi per i quali l’ispirazione viene spontanea. Fortunatamente, mio padre è anche un poeta, quindi probabilmente ho ereditato quella parte di lui. Mi piacerebbe personalmente fare della mia musica. Non sento ancora di far parte della scena musicale croata perché tutto accade in qualche modo spontaneo, così come la registrazione della trasmissione “A strana”, di cui sta per iniziare la sua terza stagione. Ci sono alcuni di noi che ci siamo fin dall’inizio e siamo diventati come dei “padroni di casa” che informano ed assistono coloro che vengono dopo. L’intero team è molto rilassato e mi piace molto ogni esibizione che si fa lì, e poi usciamo tutti insieme da qualche parte dopo ogni registrazione.

LA MUSICA COME UN MEDIA

– La musica vedo come una forma di media di comunicazione che può essere con o senza parole, ma sicuramente la musica è lì per trasmettere qualche messaggio. La più bella cosa di tutto questo è quando sento che gli altri percepiscono uno dei messaggi che voglio trasmettere. DIrei che la musica è un mezzo e può essere un rimedio ad un certo punto nel tempo. Qualunque cosa io senta, rimarrò sempre legata alla musica. Do tanta importanza al testo che canto. Cerco sempre di trovare le canzoni che mi sono testualmente vicine e con le quali riesco a riconoscere dei miei sentimenti o qualcosa che ho già sentito sulla mia pelle. (foto: Krasnodar Peršun)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *