Spesso ci rallegriamo se qualcuno ha il nostro nome. In qualche modo ci identifichiamo e confrontiamo con quella persona. Quando sentiamo che qualcuno ha il nostro cognome, inconsciamente ci sentiamo come una parte della famiglia, e quando si tratta di uno dei attualmente più popolari e più forti giocatori del mondo, l’orgoglio non ha fine. Questo è esattamente ciò che abbiamo potuto vedere da Neda Modrić che con orgoglio e allegria indossava la maglia con l’ iscritta Modrić.

Neda Modrić, con la sua energia e simpatia per molti anni, sta motivando le clienti del club Aeromix a Parenzo in azione ed al raggiungimento comune di risultati eccellenti. D’altra parte abbiamo un uomo che non ha bisogno di un sacco di storie, perché ormai quasi tutti conoscono Luka Modrić, che come capitano incoraggia i suoi compagni a mostrare un eccellente lavoro di squadra durante ogni partita che ha notato tutta la Croazia, ma anche il mondo intero.

In una breve conversazione con Neda, abbiamo scoperto com’è portarsi appreso uno dei cognomi più famosi al mondo e come gli sport collettivi e le attività ricreative si riflettono sulla salute mentale e fisica di un individuo.

I MODRIĆ

– Sono sempre stata orgogliosa del mio cognome. Quando ho incontrato mio marito, la prima cosa che gli ho detto è stata: “Wow, che bel cognome hai!” E, beh, ora indosso quel cognome, come Luka Modrić, ed in questi giorni ovviamente sono ancora più orgogliosa di indossare questo cognome e la sua maglia. Sinceramente, la diretta della partita non la posso seguire. Il giorno in cui la Croazia ha battuto la Germania con 3 a 0 nel 1998, è stato molto importante anche per me. Quel giorno, il mio allora fidanzato Modric ha incontrato i miei genitori. Più tardi quando ho ottenuto il mio cognome Modrić, e da allora ogni volta che guardo una nostra partita, perdiamo. Ecco perché abbiamo ottenuto i gol da Danimarca, Russia ed Inghilterra. Poi esco di casa e non posso vedere e sentire nulla sul gioco e poi il gioco si capovolge. Non lo considero più una causalità, quindi penso a Modrić, Dalić e tutta la squadra, e guardo le partite nelle riprese e la sintesi. Comunque, personalmente penso che sia una squadra di grande cuore, grande potenza, energia, soprattutto forza mentale e stabilità. È una squadra straordinaria. Non va mai bene nella vita aspettarsi qualcosa, ma sarebbe fantastico e indescrivibile se un giorno Luka Modrić verrebbe ad uno dei nostri allenamenti in AEROMIX, in modo da divertirci tutti insieme durante l’allenamento. In autunno, sicuramente preparerò dei nuovi programmi per il club, e sarebbe sicuramente buono ad inserire la parte fitness del calcio ad Aeromix.

L’IMPATTO DELLE ATTIVITÀ SPORTIVE E RICREATIVE SULLA SALUTE

– Sebbene gli sport collettivi e le attività ricreative non siano apparentemente uguali, penso che entrambi abbiano un’influenza assoluta sulla salute mentale di un individuo. Con il collettivo ed il gruppo, la vibrazione si diffonde automaticamente a tutti quelli che stanno intorno alla persona che s’allena. Tutti sono più soddisfatti, l’individuo, ma anche quelli che lo circondano. Dico sempre che è ottimale allenarsi. Ognuno ha i suoi obiettivi. Non si ottiene solo un successo riguardo alla bellezza di aspetto fisico, ma la cosa più importante è che tutto inizia con la salute fisica perché l’uomo si sente bene, poi influisce sulla salute mentale, perché l’uomo in quei momenti si stacca dal resto della giornata! Tutto il resto, il successo, il risultato e l’aspetto vengono dopo. Ho sempre discusso e sostenuto che tutto si trova nel modo in cui ragioniamo! Questo è il motivo per cui dico che i nostri calciatori sono dei ragazzi così mentalmente forti da non poterlo descrivere con le parole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *